The Storm Of Silence reviewed

“Opera a 4 mani di due maestri dell’ambient contemporaneo, il belga Dirk Serries e il giapponese Chihei Hatakeyama. “The Storm Of Silence” arriva giusto in tempo per festeggiare i 10 anni di Glacial Movements – etichetta e progetto a firma Alessandro Tedeschi aka Netherworld, ormai un punto di riferimento per la scena ambient mondiale – celebrandone nella maniera più assoluta l’estetica. E se già nella copertina, con quel blu estremizzato nella bellissima fotografia di Bjarne Riesto a ritrarre il Mar Glaciale Artico, c’è la somma cromatica di tutta l’esperienza Glacial Movement, è nelle 4 lunghe suite che compongono il lavoro che si esemplifica magistralmente tutta quella ricerca di equilibrio fra dimensioni sensoriali e ambiente che sta alla base della musica atmosferica. Le diverse attitudini nell’approccio alla materia dei due artisti – surreale ed evocativa quella del belga, più intimista e riflessiva quella del giapponese – si completano e danno vita ad un viaggio attraverso la poetica del gelo, in cui il mutualismo tra soggetto e luogo si realizza di pari passo con il susseguirsi di diversi stati d’animo. In un flusso di visioni continue, “The Storm Of Silence” vive di droni, archi sintetici e sottili variazioni tonali, dipingendo in 40 minuti prima un piacevole senso di abbandono ed estranazione (“Kulde”, “Uvaer”) e poi quell’inquieta malinconia (“Fryst”, “Hvit”) che caratterizza gli ultimi passaggi di un percorso che col passare delle note si fa sempre più intenso, affascinante e significativo.” Impatto Sonoro – Italy

Advertisements